News ed eventi

I nostri cani

I nostri gatti

Altri animali...

06 June

PRIMAVERA: TEMPO DI ABBANDONI

Prima regola: non toccateli. Almeno non subito. In primavera i gattili vengono invasi da moltissimi cuccioli senza mamma, ma alcuni di questi in realtà una mamma ce l’avevano. Nonostante, infatti nelle prime settimane di vita la mamma passi la maggior parte del tempo con i propri piccoli, è obbligata ad allontanarsi periodicamente in cerca di cibo, generalmente dopo aver nascosto i piccoli in un posto apparentemente sicuro (una siepe, la fessura di un muretto, un sottoscala).

Sovente i piccoli piangono in sua assenza attirando la nostra attenzione che credendoli abbandonati li salviamo portandoli via, lasciandola nella disperazione di scoprire una tana vuota al suo rientro. Peggio ancora, nel dubbio di cosa fare, alle volte li tocchiamo lasciando su di essi il nostro odore: in quel caso la madre sentendo scoperto il proprio nascondiglio, si vede costretta a trasferirli, con tutte le conseguenze del caso. Capita ancora, che crescendo uno dei piccoli si avventuri a esplorare il mondo e si smarrisca: piangendo richiamerà l’attenzione di mamma gatta che verrà a prenderlo. Se nessun umano arriverà prima di lei.

Questo non significa che se troviamo una cucciolata dobbiamo disinteressarcene – potrebbero essere anche rimasti soli e la mamma essere stata investita – e, se sono abbastanza grandi – circa 30/40 giorni, potremmo portar loro del cibo (mai latte di mucca) e prima di spostarli, provare a monitorarli per qualche ora: solo se non vedremo rientrare la mamma sarà il caso di intervenire. E’ importante, perciò, stimare da subito l’età dei piccoli:

1.se hanno ancora attaccato il cordone ombelicale hanno meno di 3/5 gg;
2.se hanno gli occhi chiusi hanno meno di 8-10 gg;
3.se stanno uscendo i dentini, hanno circa 2 settimane;
4.se mangiano da soli hanno almeno 4-5 settimane;

Difficilmente la mamma lascerebbe soli dei cuccioli di alcuni giorni a lungo, pertanto se nel giro di un paio di ore non torna possiamo intervenire: teniamo da subito presente che pur con un intervento tempestivo, è molto raro che sopravvivano senza mamma così piccoli.

Portiamo subito i gattini dal veterinario per verificare le loro condizioni di salute e, se non sono ancora svezzati e se non abbiamo esperienza, contattiamo subito un’associazione animalista che potrà occuparsi dei cuccioli oppure aiutarci nella loro gestione: dovremo sostituirci in tutto e per tutto a mamma gatta, dandogli calore, alimentandoli, pulendoli e stimolandogli l’intestino e la vescica.

IL CALORE
I micini che hanno meno di tre settimane non sono in grado di regolare la loro temperatura corporea e pertanto necessitano di essere scaldati. Prepariamo un trasportino o una scatola rivestita di traversine assorbenti per tenerli asciutti dalla pipì e teniamo sempre il giacilio caldo con una coperta e una boule dell’acqua calda o un termoforo: il micino deve mantenere una temperatura ideale di 38 gradi. Controllate dunque spesso che non abbia troppo freddo o non sia troppo al caldo.

L’ALIMENTAZIONE
Fino ai 10-15 giorni i micini mangiano ogni 3 ore circa (giorno e notte), poi i pasti progressivamente diminuiscono. All’inizio i piccoli vanno pesati prima e dopo la poppata per monitorare il quantitativo di latte assunto, successivamente è sufficiente una volta al giorno: ci vorrà un po’ perché comprendano come funziona la tettarella e all’inizio potrebbe essere necessario ricorrere a una siringa o a un contagocce per alimentarli. L’importante è stare attenti a non fargli andare il latte di traverso (potrebbe causargli una polmonite) e non allattarli mai a pancia in su: non sono bambini, mamma gatta non lo farebbe. Quando i micini prendono confidenza con la tettarella vedremo delle piccole bolle d’aria risalire il biberon. Naturalmente è assolutamente vietato l’utilizzo di qualsiasi latte non specifico per gattini.

Solo attorno ai 30 giorni potremo cominciare a somministrare pappe specifiche per gattini, diluite con latte prima con l’aiuto di una siringa senz’ago e poi in un piattino. Nel giro di pochi giorni, e dopo molti buffi tentativi, in cui ci toccherà ripulirli più volte fino alla punta della coda, cominceranno a mangiare da soli. Importantissimo: verifichiamo che nel caso si usassero omogeneizzati non ci siano cipolla o aglio: per i gatti sono sostanze tossiche.

I BISOGNINI E LA PULIZIA
Dopo ogni pasto è necessario aiutarli a liberare la vescica e l’intestino. Tenendoli ben fermi con una mano sulla pancia, bisogna stimolare delicatamente l’area anogenitale dal basso verso l’alto con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua tiepida o delle salviettine per bambini (la mamma lo farebbe con la lingua, leccandolo) fino a che i piccoli non si svuotano. Teniamo sempre puliti i gattini utilizzando acqua tiepida o salviettine apposite. Verso i 20-25 giorni cominceranno a usare la lettiera: scegliamo una cassettina dai bordi bassi in modo che riescano a entrare e uscire facilmente in modo autonomo.

È fondamentale prestare attenzione anche agli occhietti: verso i 10 giorni di vita i piccoli devono aprirli, perché se restano chiusi per un periodo più lungo possono svilupparsi delle infezioni sotto la palpebra che posso portare anche alla totale cecità. Con le mani pulite è necessario fare un movimento delicato con le dita per aiutare i piccoli a separare le palpebre anche più volte al giorno fino a completa apertura.

CICLO SONNO-VEGLIA
I piccoli regolano autonomamente il loro ciclo sonno-veglia, pertanto interveniamo, svegliandoli, solo qualora non stiano prendendo peso o siano passate troppe ore dall’ultima poppata in modo da evitare crisi ipoglicemiche.
Allevare dei gattini neonati richiede tempo, dedizione e un grande impegno: se pensiamo di non farcela o di non essere in grado non prendiamoci in carico la loro cura, ma affidiamoli a volontari esperti che sapranno occuparsene adeguatamente. La mortalità dei cuccioli sotto i 60 giorni è già naturalmente altissima. Non giochiamo con la loro vita.

Fonti: Maria Grazia Cerizza (Portamiconte Canile Gattile Fusi), Protezione Micio Onlus

Tratto da: http://animalrepublic.it/2016/04/primavera-tempo-di-micini/?utm_source=Animal+Republic+Newsletter&utm_campaign=8bd2250b0a-Newsletter_15_20164_20_2016&utm_medium=email&utm_term=0_dc2df85496-8bd2250b0a-226350129

Per ulteriori informazioni e/o suggerimenti siamo a vs. disposizione telefonando al numero: 0422.484019



Privacy | Powered by Agaweb srl

Informativa della legge sulla privacy

In questa pagina descriviamo le modalità di gestione del sito, in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano. Si tratta di un’informativa che è resa anche ai sensi dell'art. 13 del d.lgs. n. 196/2003 - Codice in materia di protezione dei dati personali, a coloro che interagiscono con i servizi web di:
ENPA - Treviso, accessibili per via telematica all’indirizzo: www.enpatreviso.it
L’informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE, hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.
IL "TITOLARE" DEL TRATTAMENTO
A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili. Il "titolare" del loro trattamento è la società ENPA - Treviso, con sede legale a Conegliano (TV) in provincia di Treviso, in Via Lourdes, 23 (Italia).
LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI
I dati raccolti tramite la compilazione di form di contatto vengono utilizzati in base al trattamento previsto dalla leggeI trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede della società e sono curati solo da personale autorizzato, o da eventuali incaricati di occasionali operazioni di manutenzione.
Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso.
I dati personali forniti dagli utenti che inoltrano richieste di invio di materiale informativo (mailing list, newsletter, risposte a quesiti, ecc.) sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta e non sono comunicate a terzi.
TIPI DI DATI TRATTATI
Dati di navigazione.
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informaticodell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l'elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.
Dati forniti volontariamente dall'utente.
L'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva. Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.
COOKIES
Il sito http://www.enpatreviso.it utilizza cookie per fornire servizi che aumentino e migliorino l'efficacia del sito per le attività online degli utenti.

Come utilizziamo i cookie
Utilizziamo cookie di navigazione anonimi, necessari per consentire agli utenti di navigare correttamente su http://www.enpatreviso.it, utilizzare tutte le funzionalità ed accedere ad aree sicure. Utilizziamo cookie analitici per capire meglio come i nostri utenti utilizzano il sito web, per ottimizzare e migliorare il sito, rendendolo sempre interessante e rilevante per gli utenti.
Queste informazioni sono anonime, e utilizzate solo a fini statistici.
Utilizziamo i cookie commerciali anonimi per mostrarti le nostre pubblicità su altri siti web, in base ai prodotti che hai visualizzato nelle navigazioni precedenti. Questi cookie vengono solitamente inseriti da parti terze di fiducia (come Google attraverso il remarketing per la pubblicità display), tuttavia, ENPA Treviso non consente a tali società di raccogliere informazioni personali relative agli utenti. Ciò significa che sarà garantito l'anonimato e i dati personali non verranno usati da altri siti web o database di marketing.

Come modificare o disattivare le preferenze dei cookie
Puoi consentire la registrazione del nome utente e della password in cookies dopo la chiusura della sessione di navigazione e la loro attivazione al momento della visita successiva e puoi revocare questa autorizzazione in ogni momento, con effetti sul futuro, selezionando gli specifici parametri del browser che permettono di escludere l'attivazione dei cookies, con le seguenti modalità:

Mozilla Firefox:
1. Seleziona menu "Strumenti", poi "Opzioni"
2. Clicca su "Privacy"

Microsoft Internet Explorer:
1. Seleziona "Strumenti", poi "Opzioni Internet"
2. Clicca su "Privacy" (o "Riservatezza")
3. Scegli il livello di privacy desiderato utilizzando il cursore.

Chrome:
1. Seleziona "Strumenti", poi "Impostazioni"
2. Clicca su "Mostra impostazioni avanzate"
3. Nella sezione "Privacy", clicca su "Impostazioni contenuti".

Opera:
1. Seleziona "File", poi "Preferenze"
2. Clicca su "Privacy".

I visitatori possono disattivare Google Analytics per la pubblicità display e personalizzare gli annunci della Rete Display di Google utilizzando la Gestione preferenze annunci.
Per disattivare i cookie di parti terze che consentono la personalizzazione della pubblicità in funzione del comportamento sul sito web puoi visitare i siti www.networkadvertising.org e www.youronlinechoices.com per identificare i membri NAI ( (Network Advertising Initiative) che hanno inserito cookie pubblicitari sul tuo computer. Per usufruire della funzione opt-out dal programma di pubblicità comportamentale di un membro NAI o IAB, spunta la casella corrispondente alla compagnia che desideri escludere.
FACOLTATIVITA' DEL CONFERIMENTO DEI DATI
A parte quanto specificato per i dati di navigazione, il conferimento dei dati contrassegnati con asterisco deve ritenersi obbligatorio per consentire l'erogazione dei servizi in oggetto, mentre il conferimento dei restanti dati è facoltativo e dunque la loro mancanza non produrrà alcuna conseguenza.
MODALITA' DEL TRATTAMENTO
I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati e non per gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati. I dati raccolti, potranno essere utilizzati per conto del titolare del trattamento, dagli amministratori incaricati di svolgere servizi di elaborazione e di corretto svolgimento delle attività del sito.
DIRITTI DEGLI INTERESSATI
I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste vanno rivolte alla società ENPA - Treviso all'indirizzo treviso@enpa.org.